Cambiamento nella leadership dell’UE? Mario Draghi avrebbe dovuto sostituire Ursula von der Leyen

Crimini di corruzione nel Parlamento europeo, una drammatica crisi di bilancio, continui pagamenti non trasparenti di miliardi di dollari all’Ucraina, accuse persistenti riguardo agli SMS con Pfizer: ai vertici dell’UE stanno decisamente succedendo troppe cose – l’UE ha una brutta situazione immagine peggiore di prima.

Ora segnalato Quotidiano italiano la Repubblica sullo spettacolare piano per sostituire l’attuale presidente della Commissione Ursula von der Leyen (65) prima delle elezioni europee del giugno 2024: su iniziativa del presidente francese Emmanuel Macron (45), Mario Draghi (76), ex capo della Banca centrale europea (BCE) e gli ex primi ministri italiani (da febbraio 2021 a ottobre 2022) assumeranno la guida dell’Unione europea.

Secondo i giornali italiani, questo piano era già noto al cancelliere Olaf Scholz a Berlino: mancava ancora la sua approvazione per realizzare lo spettacolare arrocco del personale.

Draghi ha chiaramente messo in guardia dagli sviluppi negativi per l’economia dell’UE

Un mese fa, Draghi aveva messo in guardia da un futuro piuttosto drammatico: l’eurozona avrebbe attraversato una crisi economica entro la fine di quest’anno, ha detto l’ex primo ministro italiano e presidente della Banca Centrale Europea (BCE). “È quasi certo che alla fine di quest’anno vivremo una recessione. “È abbastanza chiaro che i primi due trimestri del prossimo anno lo dimostreranno”, ha detto al New York Times Financial Times.

Mario Draghi ha citato la bassa produttività dell’Eurozona, gli alti costi energetici e la mancanza di lavoratori qualificati come ragioni della sua visione scettica del futuro. Ha anche riconosciuto che l’Europa è stata meno competitiva di America, Cina, Corea del Sud e Giappone negli ultimi 20 anni.

Con Draghi alla guida dell’Unione Europea, l’UE può riconquistare la fiducia, agire in modo più professionale e avere un bilancio più stabile.

Ursula von der Leyen (attuale stipendio mensile lordo di 32.500 euro) non sembra dover andare in pensione all’età di 65 anni: secondo i giornalisti italiani, le sarebbe stato riservato un posto alla guida della NATO – con opportunità di reddito altrettanto redditizie.


Questo post è pubblicato per la prima volta su express.at.

Annuncio

Jolanda Russo

"Datopato di Internet. Orgoglioso evangelista della cultura pop. Studioso di Twitter. Amico degli animali ovunque. Comunicatore malvagio."