Concorso per i killer per la protezione delle colture e ritardi nelle consegne quest’anno

Conclusione dell’evento online BASF.

L’innovativa tecnologia dei semi di riso Provisia®, combinata con i semi della rinomata tecnologia Clearfield®, può offrire ai produttori di riso greci un sistema completo di produzione e gestione della resistenza alle infestanti, presentato da BASF, in uno speciale evento elettronico, che si è svolto mercoledì, 6 aprile.

Come affermato all’evento accolto dal CEO di BASF SA, Mr. Vassilis Gounaris, con questa tecnologia, i produttori realizzano la lotta contro le erbe infestanti più resistenti e in particolare il riso integrale e il pacciame. Il coordinatore delle teleconferenze a distanza era Marianna Vrettou, Direttore Marketing di BASF, mentre al panel ha partecipato anche il capo dell’ufficio tecnico dell’azienda, Dimitris Servis.

Provisia® Production System: Nuova tecnologia nella produzione del riso

Abbina la varietà di riso Provisia, resistente all’erbicida Verresta® (principio attivo cycloxydim), adatto alla coltivazione del riso. Il sistema di produzione Provisia® consente il controllo delle erbe infestanti più difficili e resistenti, in particolare riso rosso e senape, nonché un’elevata produttività del raccolto.

I vantaggi includono un ampio raggio d’azione sulle erbe infestanti e sul riso rosso, una migliore gestione delle colture, una maggiore flessibilità di rotazione delle colture. In combinazione con il sistema di produzione Clearfield®, il sistema di produzione Provisia® consente di passare da un metodo di controllo delle infestanti a un altro. Inoltre, coltivazione sostenibile del riso, utilizzando una tecnologia responsabile: il sistema di produzione Provisia® migliora la gestione del riso e contribuisce alla produttività.

Clearfield® Sistema di produzione

È un sistema di coltivazione BASF riconosciuto e moderno per la coltivazione del riso. Incorpora varietà di riso Clearfield®, resistenti all’erbicida Beyond® Plus (ingrediente attivo imazamox). Il sistema di produzione Clearfield® ottiene il controllo del riso integrale e di altre erbacce letali. La gestione delle erbe infestanti nelle colture è molto importante, in quanto fornisce rese migliori e un prodotto finale di qualità.

Come dovrebbero essere utilizzate le tecnologie Clearfield e Provisia per ridurre al minimo lo sviluppo della resistenza alle infestanti?

Per una migliore gestione dei problemi di erbe infestanti, si consiglia di passare alla tecnologia Provisia® con tecnologia Clearfield® o, se possibile, un’altra coltura.

Si consiglia un ciclo di rotazione varietale tecnologica di tre anni con coltivazioni rotazionali di colture, come cotone, mais, cereali invernali e altre. Le varietà con tecnologia Provisia® non dovrebbero essere piantate nello stesso campo per più di due anni consecutivi. Dopo la messa a dimora della varietà Provisia®, al fine di evitare l’incrocio volontario della coltura Provisia® con il riso integrale, si consiglia di piantare la varietà Clearfield® a ciclo medio-precoce seminando i semi e distruggendo le erbe infestanti preesistenti con mezzi chimici o meccanici .

Reddito da 7.000 a 10.000 persone

Il Sig. Costas Mattas, Professore Emerito di Politica Agricola ad Aristotele, è intervenuto all’inizio dell’evento, rilevando, tra l’altro, che la coltivazione del riso offre reddito a 7.000-10.000 persone, direttamente o indirettamente. Ha poi sottolineato l’importanza di utilizzare semi certificati.

Passaggio da Provisia® a Clearfield® proposto da BASF

disposizione di modifica del campo libero

Come affermato all’evento per la gestione più efficace dei problemi di resistenza alle infestanti nei prati, si consiglia ai produttori di sostituire Provisia®, sviluppato in otto anni, con Clearfield®. Inoltre, come affermato dal Responsabile della Sezione Tecnica dell’Azienda, Dimitris Servis, insieme al ciclo triennale di scambio tecnologico varietale, ha dato risultati la rotazione colturale con colture quali cotone, mais e altre. Dopo aver piantato la varietà Provisia®, per evitare di incrociare la coltura volontaria Provisia® con il riso integrale, si consiglia di piantare la varietà a ciclo medio-alto Clearfield®, mediante semina falsa e pigiatura mediante diserbo chimico o meccanico.

Come funziona il nuovo erbicida Verresta

Verresta contiene ciclossidima attivo, che viene assorbito dalle foglie e previene la formazione di tessuto meristematico di erbe infestanti sensibili. Per un controllo ottimale del riso rosso, la prima applicazione dovrebbe essere eseguita nelle prime fasi della crescita delle erbe infestanti. Se applicato quando il riso integrale è in doppia fase, c’è il rischio di germinazione. Se entrambe le applicazioni vengono eseguite correttamente, l’efficienza arriva fino al 100% sulla coltivazione di erbe infestanti. Allo stesso tempo si raccomanda la rimozione delle erbe infestanti con glifosato, per evitare di incrociarle.

Nuove varietà di riso

All’evento si è fatto riferimento alla varietà a seme lungo PVL 024, che si è dimostrata resistente ai pendii. Infine, come affermano i funzionari dell’azienda, BASF continuerà a investire nella produzione locale di sementi.

Aroldo Ferrari

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.