Draki incontra Marin: l’Italia sostiene la candidatura Nato dalla Finlandia

Il Primo Ministro italiano Mario Draghi ha incontrato oggi la sua controparte finlandese Sana Marin al Palais de Kizzi di Roma.

“L’Italia è molto favorevole alla sua richiesta Finlandia per l’adesione alla NATO. “Questa è una risposta all’invasione russa dell’Ucraina e una minaccia alla nostra sicurezza”. Ha aggiunto che dovrebbe essere compiuto ogni sforzo per accelerare il processo di adesione della Finlandia all’Alleanza Atlantica e che “l’Italia sosterrà Svezia e Finlandia durante questa transizione”.

Nel frattempo, il primo ministro finlandese ha sottolineato che il suo Paese ha fornito assistenza umanitaria e militare all’Ucraina ed è pronto a sostenere un nuovo pacchetto dell’UE per ridurre le entrate energetiche di Mosca.

“La Russia vuole limitare la libertà di altri paesi e il nostro paese vuole proteggere la propria libertà, così come la libertà dell’intera Europa. Ecco perché il nostro parlamento, quasi all’unanimità, ha votato a favore della nostra richiesta di adesione Nato. La nostra appartenenza alla NATO rafforza la nostra Alleanza e la nostra sicurezza. “Insieme alla Svezia, contribuiremo alla sicurezza nei Paesi baltici e in tutto il Nord Europa”, ha aggiunto. “Il nostro esercito è forte e moderno, ringraziamo l’Italia per il suo sostegno”, ha detto. Sana Marina.

Il presidente del Consiglio italiano Mario Draghi si è nuovamente espresso a favore della difesa congiunta dell’Europa, sostenendo l’attuazione di nuove misure di sostegno europee per affrontare i costi energetici, sottolineando al contempo che deve esistere un piano globale per la ricostruzione dell’Ucraina. Quanto alla decisione della Russia di espellere oggi 24 diplomatici italiani, ha sottolineato che “si tratta chiaramente di un atto ostile, ma la comunicazione, attraverso la diplomazia, non deve essere interrotta”.

Il Primo Ministro finlandese, infine, ha affermato che la priorità principale, in questa fase, era la ratifica quanto prima dell’adesione del suo Paese all’Alleanza Atlantica.

Fonte: -ΜΠΕ

Claudio Bellini

"Comunicatore. Studioso professionista del caffè. Fanatico della cultura pop esasperante e umile. Studente devoto. Amichevole drogato di social media."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.