“Farò un autografo da lui.” La star testimonierà contro Salvinim

Secondo gli avvocati dell’organizzazione no-profit Open Arms, star del cinema come Pretty Woman e il noto attivista per i diritti umani Richard Gere hanno accettato di testimoniare contro l’ex ministro dell’Interno italiano. Matteo Salvini. Un politico di estrema destra sarà processato per aver rifiutato di consentire a una nave spagnola di evacuazione con migranti di sbarcare al porto di Lampedusa nell’agosto 2019.

I pm hanno accusato Salvini di trascurare i doveri del ministro dell’Interno e di limitare le libertà personali. Presumibilmente lo ha fatto impedendo alla nave con 147 persone a bordo, salvata dalla Catalan Open Arms, di tentare di attraversare il Mediterraneo, come parte di una dura politica anti-immigrazione. La nave ha dovuto attraccare vicino alla costa dell’isola di Lampedusa, alcune persone si sono buttate in mare cercando di raggiungere la terraferma.

Gere era in vacanza con la Toscana in quel momento. Tuttavia, quando l’attore ha saputo della nave che si è arenata al largo di Lampedusa, ha contattato l’organizzazione no profit e si è recato sul posto per aiutare a consegnare cibo e altri rifornimenti a bordo.

Gere, 72 anni, ha poi partecipato a una conferenza a Lampedusa e ha chiesto il sostegno delle organizzazioni per i diritti umani in un videomessaggio.

“Ho visitato Lampedusa due o tre anni fa e conoscevo l’hotspot migratorio locale, quindi conoscevo la situazione in prima persona”, Citazione Il diario dell’attore The Guardian. “Sono persone con storie terribili. Soffrono molto. Li chiamano migranti, ma sono rifugiati che hanno bisogno di aiuto”, ha aggiunto Gere.

Diciannove giorni dopo, tutti i migranti ei rifugiati sono stati finalmente autorizzati a entrare nella terraferma. “Sarò processato per aver difeso il mio Paese? Andrò in tribunale a testa alta”, ha detto Salvini ai media. Salvini ha insistito sul fatto di aver agito nell’interesse della difesa dei confini dell’Italia e in conformità con le politiche concordate con il resto del governo all’epoca.

La scorsa settimana, gli avvocati di Open Arms hanno pubblicato un elenco di testimoni pronti a testimoniare contro Salvinim in tribunale il 23 ottobre. Oltre a questi attori erano presenti anche il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e l’ex presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

“Se qualcuno vuole trasformare il tribunale in uno spettacolo e vuole vedere Richard Gere andare al cinema, non al tribunale”, ha detto, secondo l’agenzia. ANSA Salvini alla notizia che Gere è uno dei testimoni. “Lo conosco come attore, ma non capisco che lezione vuole dare a me e all’Italia”, ha aggiunto l’ex ministro dell’Interno. Ma Herce avrebbe chiesto un autografo per sua madre.

Non è la prima accusa del genere. Nel maggio di quest’anno, tuttavia, un tribunale preliminare di Catania ha stabilito che Salvini non sarebbe stato processato per aver ostacolato lo sbarco della guardia costiera italiana Gregoretti, che aveva a bordo circa 130 migranti salvati in mare. La nave era in attesa di sbarco dal 27 al 31 luglio 2019. La nave è stata in grado di attraccare solo dopo che il governo ha negoziato la ridistribuzione dei rifugiati tra gli altri paesi europei. Secondo Salvini, l’attuale processo è politicamente motivato. Tuttavia, se ritenuto colpevole, il politico rischia fino a quindici anni di carcere.

Aroldo Ferrari

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.