Francisco Cerúndolo continua a fare la storia: ha battuto il n. 11° nel mondo e avanza alle semifinali del Miami Masters 1000

Riassunto delle rapide vittorie dell’argentino

Tennista argentino Francesco Cerundolonumero 103 del mondo, avanza questo mercoledì alle semifinali Miami Master 1000 dopo l’abbandono della lingua italiana Jannik peccatorechi soffre di problemi fisici.

Cerúndolo, la grande rivelazione del torneo maschile, battere Sinner 4-1 nel primo set11 sull’ATP, visto che l’italiano ha annunciato il suo ritiro dopo 23 minuti.

Il 23enne di Buenos Aires affronterà il tedesco Alexander Zverev, numero quattro del mondo, o il norvegese Casper Ruud, numero otto, nella sua prima semifinale al Masters 1000.

Francisco si è ripreso dopo aver battuto 6-7 (2), 7-6 (3) e 6-2 Francesca Tiafoe (31). In questo modo ha vendicato la sconfitta del fratello Juan Manuel, caduto nella partita precedente contro lo stesso rivale. Il maggiore di Cerúndulo ha svolto il suo lavoro più eccezionale al Masters 1000 di Miami, dove ha vinto la vittoria sui Paesi Bassi Tallon Griekspoir (57°), americano Reilly Opelka (18°) e francese di talento Gael Monfils (24°).

Francisco arriva all’evento nordamericano senza vincere nessuna partita sul cemento nel tabellone principale del torneo ATP, ma continua ad avanzare nel cemento di Miami e sta sviluppando il suo miglior contest. Inoltre, questa vittoria lo ha convinto che nei prossimi giorni sarebbe avanzato nella classifica ATP e c’è la possibilità che appaia vicino alla posizione 50.

Il Miami Masters 1000, che dopo 32 anni ha giocato al Crandon Park di Key Biscayne, si è trasferito nel 2019 all’Hard Rock Stadium, lo stadio dei Miami Dolphins della NFL, piazzando la Svizzera come primo campione in una nuova sede. Federer, nel frattempo, non ha giocato nel 2020 a causa della pandemia di coronavirus e nel 2021 è stato vinto dal polacco Hubert Hurkacz. In questa occasione, condividi $ 8.584.055 di montepremi.

L’abbandono del suo rivale era a favore di Cerúndolo, sebbene il suo spirito competitivo fosse più forte della fortuna. “Voglio giocare di più”, ha detto alla sua squadra al termine della vittoria anticipata. Avrà l’opportunità di farlo in un esempio determinante: le semifinali del Masters 1000.

CONTINUA A LEGGERE:

Alcaraz e Tsitsipas hanno fatto il “punto dell’anno”: due grandi persone che hanno fatto impazzire i fan
La risorsa inaspettata di Bublik nel Miami Masters 1000: punti con grip della racchetta e sopravvivenza dai rivali

Aroldo Ferrari

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.