Giro delle Alpi alla scoperta di Landa davanti al Giro d’Italia

Giro d’Italia pubblicato in giro delle alpi, che è iniziato questo lunedì e si concluderà venerdì con un filo di montagna a garante di una storia impegnativa. L’appuntamento italiano, con cinque giorni in cui regnerà l’ascesa, sarà un banco di prova Mikel Landa prima di affrontare rosa corso, il suo principale obiettivo in pista dopo un’esperienza importante lo scorso anno, quando una forte caduta lo ha messo fuori gara. Infortuni causati dal crash cloud sul resto della pista per Alava, che non ha raggiunto lo stato pre-Giro.

Con quella sicurezza lo ha levigato fino al midollo alla Tirreno-Adriatico, dove è arrivato terzo dopo l’imbattuto Tadej Pogacar e Jonas Vingegaard, Landa affronta il Giro delle Alpi per perfezionarsi in vista del Giro. Il climber murgiano ha rinunciato a Itzulia per essere il più competitivo possibile al Giro d’Italia. landa, Campione del Tour of the Alps nel 2016cercherà di ottimizzare la sua forma fisica in una gara ideale per scoprire il suo stato competitivo tre settimane prima dell’inizio del Giro. Pello Bilbao sarà con Landa nella prova italiana.

PELLO BILBAO, ALTERNATIVA

Quello di Gernika, quinto nell’ultima Itzulia e vincitore della tappa terminata ad Amurrio dove ha sconfitto Alaphilippe, affronta il Giro delle Alpi con bei ricordi della scorsa edizione, dove è arrivato secondo assoluto dopo quella. Simone Yacht dopo aver preso la vittoria di tappa. Anche Pello Bilbao ha come obiettivo il Giro e il giro alpino è uno dei punti di ancoraggio prima di affrontare la grande corsa italiana.

“È prestigioso, emozionante e allo stesso tempo divertente, perfetto prima del Giro d’Italia. Ogni tappa è diversa: il percorso presenta molte sfide e tutto può succedere”, ha detto Pello Bilbao del Tour of the Alps, una competizione in cui “il livello tecnico è di prima classe.” uno: la salita perfetta di 20-25 minuti per testare le condizioni in questa fase della stagione”.

Landa e Bilbao saranno misurati a Miguel ngel López, Pinot, Carthy, Chaves, Porte, Bardet o Froome per prendere la corsa al testimone. Gli inglesi si dicono al 100% dopo l’incredibile caduta del Dauphiné nel 2019 e la sua difficilissima riabilitazione. Per ora la realtà ha sistematicamente smentito l’entusiasmo di Froome, che regnò quattro volte sugli Champs-Elysées di Parigi. Euskaltel-Euskadi parteciperà anche al Giro delle Alpi, arrivando con Bizcarra come leader. zavorra sarà il leader di Caja Village e Igor Arrieta apparirà con Kern Pharma.

Aroldo Ferrari

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.