Il governo ha ordinato ai soldati di sparare alle persone coinvolte in…

Il ministero della Difesa dello Sri Lanka ha ordinato oggi all’esercito del paese di aprire il fuoco su coloro che sono coinvolti in saccheggi o violenze, il giorno dopo che i manifestanti anti-governativi hanno attaccato le case dei funzionari del partito al governo.

“Le forze di sicurezza sono state incaricate di sparare a chiunque vedano saccheggiare proprietà pubbliche o mettere in pericolo la vita di altri”, ha affermato il ministero.

Migliaia di soldati e poliziotti sono stati dispiegati in Sri Lanka per garantire il rispetto del coprifuoco, il giorno dopo sanguinosi scontri tra i sostenitori di Mahidah Rajapaksa ei manifestanti anti-governativi.

La polizia ha detto oggi che otto persone, tra cui due agenti di polizia, sono rimaste uccise nel violento incidente della scorsa notte. Inoltre, secondo la polizia, 65 edifici residenziali sono stati danneggiati, 41 dei quali bruciati, 88 automobili e autobus sono stati distrutti e centinaia di veicoli a due ruote.

Lo Sri Lanka è in stato di emergenza da venerdì e ai militari sono stati conferiti maggiori poteri per arrestare i sospetti.

Il paese di 22 milioni di persone ha affrontato settimane di proteste per chiedere le dimissioni di Rajapaksa a causa della carenza di cibo, carburante e medicine, la più profonda crisi politica ed economica che il paese ha vissuto dall’indipendenza nel 1948.

Secondo l’ospedale centrale della capitale, 219 persone sono rimaste ferite nel violento incidente della scorsa notte e sono in cura. Altre sei persone sono rimaste ferite in un altro incidente.

Questo pomeriggio il capo della polizia di Columbus è stato aggredito e il suo veicolo è stato dato alle fiamme da una folla inferocita accusandolo di non aver protetto la manifestazione pacifica di ieri.

All’inizio della giornata, le Nazioni Unite hanno condannato l’escalation della violenza nel Paese e hanno invitato le autorità del Paese a prevenire lo scoppio di nuovi episodi di violenza e ad avviare il dialogo con la popolazione.

FONTE: -ΜΠΕ

Aroldo Ferrari

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.