Il museo archeologico di Atene celebra la Giornata Internazionale…

Musei piccoli e grandi, pubblici e privati, accolgono i visitatori anche quest’anno con ingresso gratuito, celebrando la Giornata Internazionale dei Musei ICOMOS. Tra questi, il Museo statale greco del Ministero della Cultura offre al pubblico le attività più e ricche. La Giornata Internazionale dei Musei è un altro ricordo del lavoro decennale svolto da tutti i Musei appartenenti al Servizio Archeologico. Soprattutto in un momento in cui la dirigenza politica del Ministero della Cultura cercava di ridurre il lavoro prodotto e il contatto del Museo con il pubblico, per trasformare i cinque maggiori Musei statali in magazzini governativi con un Comune designato e controllato. da ogni Ministro.

Cinque grandi Musei, in qualità di servizio speciale regionale del Ministero della Cultura, svolgono le loro funzioni di organismo di tutela, documentazione scientifica e promozione della loro importante collezione, che non è una raccolta di opere d’arte, ma reperti di scavo che sono pienamente collegati all’opera del Servizio Antichità, opera come istituto di istruzione e formazione, con programmi didattici, con diverse attività scientifiche, di comunicazione e di intrattenimento rivolto a scuole, insegnanti, famiglie, persone con disabilità, gruppi socialmente esclusi (rifugiati, immigrati, detenuti nelle carceri, persone con problemi di salute mentale, ecc.) e affronta le produzioni scientifiche, culturali e artistiche contemporanee con iniziative fantasiose, conferenze, mostre, eventi.

Allo stesso tempo, sono un’Istituzione Scientifica, con innovazioni di respiro internazionale nei settori scientifici dell’archeologia, della museologia, della museografia, della conservazione e della tutela dei monumenti, che sono riconosciute e premiate dalla comunità museale internazionale.

I cinque grandi Musei Archeologici dello Stato, così come il più piccolo Museo dei Servizi Archeologici, soddisfano tutte le finalità del Museo moderno, come definito a livello internazionale, in contrasto con la “parafilologia” per “inflessibile” che la leadership politica del Ministero della Cultura ha sviluppato per minare, mentre allo stesso tempo lo stesso li ha lasciati per anni con fondi e personale insufficienti. Ciò di cui il museo statale ha davvero bisogno è un aumento delle risorse e del personale per continuare e migliorare il proprio lavoro.

Museo Bizantino e Cristiano, sabato 21 maggio

I Musei Bizantini e Cristiani partecipano alla settimana d’azione dell’Associazione Archeologica Greca per i Musei, con il tour “Segni della storia bizantina e cristiana” sabato 21 maggio, alle ore 11:00. La partecipazione al viaggio si effettua senza biglietto, con il necessario tempestivo arrivo. Il punto d’incontro sarà il Parco dei Musei. Durata 80-90′.

Il Museo Bizantino e Cristiano è il primo museo del paese, istituito con lo scopo di esporre e preservare le antichità bizantine e post-bizantine. Il museo metropolitano rimane unico per la sua ricca collezione, con oggetti provenienti dalla Grecia, dai Balcani, dall’Italia e dall’Asia Minore. Il 20 maggio 2022, venerdì alle 12:00, ti invitiamo a conoscere gli aspetti del percorso storico del museo e a discutere la sua direzione futura nell’ambito della settimana d’azione dell’Associazione greca degli archeologi per i musei.

Il punto d’incontro è il platano nel parco del Museo. È bene che gli ospiti interessati ricevano protezione dal sole.

Museo Archeologico Nazionale, sabato 28 maggio

Qualcuno può raccontarci la storia del nostro paese in un luogo ad Atene? Ciò potrebbe includere in un’ora e mezza – durante il normale film di finzione – la storia di un pezzo di terra che due secoli fa era un vigneto, poi club dell’esercito bavarese, sede del più grande museo del mondo antico, l’epitome di la Resistenza Nazionale in Occupy, testimoni della ribellione studentesca Politecnici, infinite arche espositive e vigneti ancora invisibili?

Il Museo Archeologico Nazionale partecipa alla settimana d’azione dell’Associazione degli Archeologi Greci per i Musei, con “Una passeggiata storica in due secoli del nuovo Stato greco intorno al Museo” sabato 28 maggio, alle ore 13:00.

La partecipazione al viaggio si effettua senza biglietto, con il necessario tempestivo arrivo. Il punto d’incontro sarà il Museo del propilene, non oltre un quarto prima dell’inizio dell’azione. Durata 80-90′.

Le attività del Museo Archeologico di Salonicco e del Museo Archeologico di Heraklion si svolgeranno nella prima decade di giugno e saranno annunciate in una nuova circolare.

Allo stesso tempo, Museo della Cultura Bizantina a Salonicco pianificare le seguenti azioni lunedì 23 maggio 2022:

10:45 Visita guidata alla mostra permanente del Museo della Cultura Bizantina a cura di un archeologo museale e presentazione dei lavori del Museo (numero massimo partecipanti 40 persone in due gruppi).

12.00 Guida al laboratorio di manutenzione del museo (numero massimo partecipanti 40 persone in due gruppi)

Iscrizione – prenotazione telefonicamente 2313306422


Didascalia prima foto: Veduta del Museo Archeologico Nazionale intorno al 1970

Aroldo Ferrari

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.