Italia: Prelievo straordinario sugli utili bancari in eccesso – Post Economico

L’improvvisa decisione dell’Italia di approvare quest’anno un’imposta straordinaria sugli “extra profitti” bancari ha suscitato grandi preoccupazioni.

Secondo l’agenzia di stampa Ansa Newswire, la nuova tassa riguarda una serie di azioni importanti che vanno dai permessi di taxi agli investimenti esteri. La tassa potrebbe portare più di 2 miliardi di euro (2,2 miliardi di dollari) nelle casse statali.

L’Italia ha accettato di tassare “miliardi di euro di profitti bancari extra” dal 2023 per finanziare agevolazioni fiscali e sostenere i mutui per gli acquirenti della prima casa, ha detto il vice primo ministro Matteo Salvini in una conferenza stampa a Roma, dove è apparso senza Melon.

Italia: Un italiano su due sostiene la Meloni

Prima delle vacanze

La mossa inaspettata è avvenuta durante l’ultima riunione del gabinetto Meloni prima della pausa estiva. L’annuncio della decisione è stato lasciato a Salvini, leader del partito della Lega e “il membro più esplicito” della coalizione di governo su “questioni più popolari”.

I profitti delle banche italiane sono aumentati nel primo semestre poiché l’aumento dei tassi di interesse ha incrementato il reddito da prestiti. Il mese scorso, Intesa Sanpaolo SpA e UniCredit hanno rivisto al rialzo le loro stime per l’intero anno per il secondo trimestre consecutivo a causa del rapido inasprimento della politica monetaria da parte della Banca Centrale Europea.

La Meloni ha sfruttato l’ultima riunione del gabinetto per ratificare diverse questioni pendenti.

Una parte della legge riguarda il trasferimento di tecnologia all’estero. Ciò conferisce al governo ulteriore autorità per controllare ciò che può essere spostato nei settori dell’intelligenza artificiale, dei semiconduttori, della sicurezza informatica, dello spazio e dell’energia.

Claudio Bellini

"Comunicatore. Studioso professionista del caffè. Fanatico della cultura pop esasperante e umile. Studente devoto. Amichevole drogato di social media."