L’INAES partecipa al II Incontro delle Donne Mutualiste a San Juan

La responsabile dell’Unità di genere e diversità dell’INAES, Paula Ferioli, ha partecipato venerdì 18 marzo al Secondo Incontro delle donne mutualiste di San Juan, intitolato “Le donne forti sono quelle che costruiscono” che ha riunito nella sede centrale più di cinquanta donne e persone mutualiste LGBTIQ+ Società Italiana di Mutua Assistenza, Didattica e Sport Congiunto Ausonia.

L’attività, che si è svolta nell’ambito del Mese della Donna, è stata organizzata dal Ministero dello Sviluppo Umano e della Promozione Sociale attraverso la Direzione Società e la Direzione Donne, Genere e Diversità. Nell’attività si propone di raccogliere la sfida di proporre azioni concrete e specifiche, volte a combattere le disuguaglianze persistenti nel settore, in particolare di genere, cercando di avanzare, tra l’altro, nell’inclusione delle donne. nella sala delle decisioni.

Il capo del Pronto Soccorso INAES è stato convocato dal Direttore della Mutualità Paula Caballero e ha avuto un colloquio con il ministro Fabián Aballay per studiare i bisogni della provincia in termini di uguaglianza di genere e associativismo e stringere rapporti di collaborazione.
Nella sua presentazione Paula Ferioli ha presentato il Fondo INAES per la Parità di Genere (FIGI) e ha illustrato i principali percorsi in cui opera, come la promozione delle buone pratiche, l’attuazione del Protocollo per la prevenzione e l’azione contro la violenza per motivi di genere e l’uso inclusivo e non discriminatorio della lingua.

“Più donne stanno partecipando, ma c’è ancora molto da fare, stiamo cercando che abbiano una partecipazione più attiva, soprattutto nelle agenzie governative e per la parità nel gotong royong e nelle cooperative perché così si ridurrà il divario di genere” – disse il responsabile del pronto soccorso.

Aroldo Ferrari

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.