L’Italia confisca lo yacht di lusso Sheherazade: la nave è di Putin

L’Italia ha sequestrato lo yacht di lusso Scheherazade, presumibilmente appartenuto al presidente russo Vladimir Putin. Lo ha comunicato in serata il locale ministero delle Finanze. La nave, lunga oltre 140 metri, è in manutenzione in un porto della Toscana. Secondo il ministero, l’armatore della nave ha legami con importanti rappresentanti del governo russo, ha riferito Reuters.

Nel corso delle indagini, la Guardia di Finanza italiana ha scoperto che la nave aveva legami economici significativi con enti e persone nell’elenco delle sanzioni Ue. Tuttavia, non ha commentato le loro identità.

Il team di analisti del leader dell’opposizione russa Alexei Navalny aveva precedentemente affermato che la nave, che si stima valga 700 milioni di dollari (più di 16 miliardi di corone), appartiene a Putin. Tuttavia, questa informazione è stata smentita dal proprietario della compagnia che mantiene la nave in Italia. I proprietari di yacht di lusso di solito si nascondono dietro aziende che sono difficili da trovare il proprietario finale.

Scheherazade è lunga 140 metri e ha solo due anni. Possono imbarcarsi ben quaranta visitatori, che possono soggiornare nelle 22 cabine. La velocità è di circa 40 chilometri orari. Gli ospiti possono usufruire della piscina, che può trasformarsi in una pista da ballo in pochissimo tempo. L’atmosfera lussuosa è completata da accessori placcati in oro nel bagno.

È stato prodotto da Lurssen. Si tratta di un cantiere tedesco con sede a Brema, il progettista è Espen Oeino.

La Germania ha sequestrato la nave da crociera più grande del mondo.  L'oligarca Usmanov ha riscritto in modo elaborato sua sorella

Dall’inizio della guerra in Ucraina, Roma ha confiscato una serie di navi di lusso o immobili a persone nell’elenco delle sanzioni dell’UE. In un discorso ai legislatori italiani, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha invitato il Paese ad agire con decisione in questo ambito.


“Ci ricordiamo delle vittime degli uomini e delle donne coraggiosi che hanno combattuto per proteggere il nostro paese e la nostra libertà durante la seconda guerra mondiale. Siamo i loro debitori per sempre”. commemora l’anniversario della sconfitta del nazismo da parte del ministro degli Esteri britannico Liz Truss. “E mentre Putin cerca di distruggere la sicurezza e la libertà, siamo determinati a sostenere l’Ucraina per conquistare e ripristinare la libertà in tutta Europa”.


La Russia afferma di aver distrutto una nave da guerra ucraina e di aver abbattuto due bombardieri ucraini e un elicottero a Snake Island.


La procura ucraina ha annunciato che 225 bambini sono stati uccisi e 413 feriti dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina.

Vedi tutto in linea

Aroldo Ferrari

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.