Mario Sábato racconta perché non racconterà il Giro d’Italia 2022

La corsa della ‘maglia rosa’ prende il via questo venerdì 6 maggio con emozioni contrastanti nella regione europea. La prima delle grandi gare ha iniziato in Ungheria con sei colombiani.

Tuttavia, una delle grandi sorprese che alcuni fan hanno colto è che le gare non vengono trasmesse dal canale sportivo ESPN, che tradizionalmente presenta le diverse fasi della competizione sui suoi schermi.

Leggi anche

Inoltre, anche gli spettatori vengono lasciati indietro al commentatore sportivo e narratore Mario Sábatoche sono stati segnati con amorevoli racconti di vittorie colombiane come Nairo Quintana, Rigoberto Urán, Egan Bernal, tra gli altri.

Mario Sábato non lo racconterà al Giro d’Italia 2022

Attraverso i social network, Sabato ha risposto a centinaia di persone che chiedevano dove si trovasse. Guarda anche: (Ivan Ramiro Sosa lancia un monito ai rivali al Giro d’Italia: “Sono venuto per lottare per tutto”)

L’argentino ha detto che dopo 13 anni non sarebbe stato presente sui canali internazionali perché non hanno acquisito i diritti di trasmissione del Giro per quest’anno.

“Dopo 13 anni di fila, purtroppo non vi parlerò del Giro d’Italia. […] Ho chiarito che non lo dirò al Giro perché ESPN non possiede i diritti. Ci vedremo al Tour de France e alla Vuelta a España”, ha scritto l’argentino.

Sábato ha anche colto l’occasione per inviare un messaggio ai ciclisti colombiani: “Auguro il successo ai nostri supereroi”.

E sebbene il narratore non accompagni sullo schermo i seguaci di “corsa rosa”, sì, dettaglierà cosa è successo al ciclista sul suo social network.

Aroldo Ferrari

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.