Migno e Foggia danno dominio iniziale all’Italia | Sport

Andrea Migno (Honda) e Dennos Foggia (Honda) hanno regalato agli italiani un primo predominio nella categoria Moto3 questo venerdì al termine della prima sessione di prove libere del Gran Premio d’America al COTA di Austin.

Migno ha ottenuto il miglior tempo finale di 2’16.241, con il connazionale Dennis Foggia a quasi quattro decimi di secondo.

L’italiano Andrea Migno (Honda) è stato il primo leader della categoria Moto3 con il tempo di 2:17.502, davanti agli spagnoli Xavier Artigas (CFMoto), Jaume Masiá (KTM) e Sergio García Dols (GasGas), brillanti vincitori delle precedenti gare disputato in Argentina e provvisorio leader mondiale per punti.

Poco più indietro si è trovato a quel punto il principale sfidante per il titolo e rivale di Sergio García Dols, l’italiano Dennis Foggia (Honda), settimo al primo minuto della sessione e alla fine della prima partita sulla pista pratica. tutti i piloti della categoria “piccoli”.

Ed è proprio il Foggia a salire successivamente in testa alla classifica facendo registrare il tempo di 2:17.222 al nono giro della sessione, battendo di soli due decimi il connazionale Migno, mentre il turco Deniz ncü (KTM) aveva a “tenere” a lungo nella sua officina è stato in attesa che il suo meccanico risolvesse un problema tecnico con la moto che lo ha abbassato a una posizione molto bassa in classifica.

Lo stesso problema è stato riscontrato dal compagno di squadra, lo spagnolo Adrián Fernández, che almeno è riuscito a scendere di pista per raggiungere il quattordicesimo posto in meno di sei minuti, mentre in testa si è piazzato anche lo spagnolo Izan Guevara (GasGas). e ncü Turki si è messo il casco per cercare di scendere in pista e fare un giro completo.

Ma il giro più veloce di Izan Guevara è stato di breve durata poiché il connazionale Carlos Tatay (CFMoto) lo ha inseguito per prendere il primo posto con 2:17.073, che ha anche tenuto leggermente in quella posizione poiché con meno di due minuti ha guidato Jaume. Tavolo Masia.

Masía ha segnato 2:17.062, ma la “lotta” nell’ultimo minuto della sessione era scoppiata e Masiá è stato battuto prima, sempre da Carlos Tatay, e poi da Andrea Migno, di 2:16.439, l’unico con Tatay a salire in classifica il secondo fino ad allora, che ne sottraeva ancora diverse migliaia fermando il suo ultimo tempo a 2:16.241, davanti al connazionale Dennis Foggia e agli spagnoli Carlos Tatay, Jaume Masiá e Xavier Artigas.

Izan Guevara ha concluso all’ottavo posto, dietro a Daniel Holgado (KTM) e davanti al compagno di squadra Sergio García Dols.

Ivan Ortolá (KTM) ha chiuso al tredicesimo posto, con Adrián Fernández ventuno, davanti al suo compagno di squadra ncü.

Aroldo Ferrari

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.