Mondiali di nuoto in Ungheria: la staffetta in acque libere vince la medaglia d’oro

La staffetta 4×1,5 della Germania ha vinto la medaglia d’oro nella gara in acque libere a volte caotica ai campionati mondiali di nuoto in Ungheria. Il quartetto con Lea Boy, Oliver Klemet, Leonie Beck e Florian Wellbrock è terminato in 1:04:40.5 a Forget Lake domenica. Nella corsa all’argento e al bronzo c’è stato il fotofinish tra Ungheria e Italia.

Era la terza medaglia del Campionato del Mondo di Wellbrock e la sua seconda in 18 ore. In precedenza aveva vinto l’argento negli 800 stile libero e il bronzo nei 1500 stile libero nella competizione di nuoto che si è conclusa sabato.

I ragazzi iniziano la gara come nuotatori principianti. Il 22enne ha consegnato Klemet al sesto posto, a circa due minuti dalla capolista. Klemet ha nuotato forte e poi ha approfittato degli errori commessi dalla concorrenza. Le squadre di Grecia, Corea del Sud, Sud Africa e Spagna, che all’epoca nuotavano davanti, sono state squalificate subito dopo la prima sostituzione. A quanto pare avevano preso la strada sbagliata.

[Wenn Sie aktuelle Nachrichten aus Berlin, Deutschland und der Welt live auf Ihr Handy haben wollen, empfehlen wir Ihnen unsere App, die Sie hier für Apple- und Android-Geräte herunterladen können.]

Klemet ha preso il comando. Beck ha avuto un momento difficile e ha dovuto difendersi da tre duri nuotatori provenienti da Ungheria, Italia e Francia. Quando l’ultimo nuotatore Wellbrock è subentrato, era quarto, ma ha avuto contatti con il top trio e alla fine ha nuotato verso il titolo mondiale.

Ai precedenti Mondiali in Corea del Sud, anche la squadra tedesca con Boy, Sarah Köhler (ora Wellbrock), Sören Meißner e Rob Muffels ha vinto l’oro. (Dpa)

Jolanda Russo

"Datopato di Internet. Orgoglioso evangelista della cultura pop. Studioso di Twitter. Amico degli animali ovunque. Comunicatore malvagio."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.