Prevenire l’ictus, minimo sforzo, massimo profitto, i principianti ottengono il massimo successo, Gütsel Online

Logo della campagna per la giornata contro l’ictus del 10 maggio 2022. Immagine: German Stroke Relief Foundation

Prevenire l’ictus, il minimo sforzo, il massimo profitto, i principianti ottengono il massimo successo

Gutersloh

10 maggio a livello nazionale »Giornata contro l’ictus«. Il motto della German Stroke Foundation è: »Qualcosa di piccolo funziona sempre! La pratica nella vita di tutti i giorni fa miracoli.« Uno studio attuale incoraggia i principianti.

La #pandemia come acceleratore di fuoco

La #Germania si muove troppo poco, la pandemia funge anche da acceleratore di fuoco in termini di movimento di carenza. Secondo la Confederazione tedesca degli sport olimpici, i club sportivi tedeschi hanno perso 850.000 membri solo nel primo anno della pandemia. E secondo la loro organizzazione ombrello DSSV, gli studi sportivi hanno perso anche 2,4 milioni di membri in due anni.

Il movimento è versatile

L’esercizio fisico è un all-in-one quando si tratta di prevenzione. Soprattutto, migliora la salute cardiovascolare e fa bene all’anima. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) raccomanda almeno 150 minuti di esercizio fisico moderato a settimana. In questo modo, il rischio di ictus personale può essere ridotto fino al 50%. Ma anche prima della pandemia, solo il 45% delle persone in Germania ha raggiunto questo obiettivo.

Riporta il movimento nella vita di tutti i giorni

Uno dei maggiori problemi: stiamo vietando sempre più l’esercizio dalla nostra vita quotidiana. “Ascensori, scooter, e-bike: tutto è automatico, quindi non abbiamo più la stimolazione di cui abbiamo bisogno per il nostro corpo”, ha affermato il famoso scienziato sportivo tedesco Prof. Dott. Ingo Froboese della German Sport University di Colonia. Sostiene l’iniziativa della German Stroke Relief Foundation.

Idoneo a qualsiasi età

Un nuovo studio* ora porta buone notizie a tutti coloro che non hanno familiarità con l’esercizio. Secondo lo studio, si può ottenere molto con una sola passeggiata a settimana, utilizzando i dati sanitari di 93.000 britannici. Coloro che non si erano allenati in precedenza hanno avuto un effetto maggiore sulla loro salute rispetto alle persone più atletiche che hanno aumentato la loro attività. Relativamente parlando, questo significa che le persone inattive ottengono i maggiori benefici con il minimo sforzo. “È vero che i principianti fanno sempre i maggiori progressi”, insiste Ingo Froboese. “Ha un valore inestimabile a qualsiasi età, perché miglioriamo e molto rapidamente”.

Ogni mossa conta!

La German Stroke Foundation ha sviluppato un calcolatore di movimento che può essere utilizzato per calcolare come cambia l’equilibrio del movimento personale. Non si tratta solo di esercizio, perché l’equilibrio può essere migliorato anche attraverso le attività quotidiane. Foundation spiega quali movimenti nella vita di tutti i giorni possono avere un effetto preventivo. Se fatto bene, anche lavarsi i denti è uno di questi. “Ogni mossa conta”, ha detto Ingo Froboese. “E soprattutto se non ho fatto molta attività fisica prima, era la cosa giusta per fare in modo che il mio corpo si abituasse lentamente a una vita attiva”.

Maggiori informazioni sulla pagina della campagna www.schlaganfall.de

* Studio sulla biobanca britannica in linea

Aroldo Ferrari

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.