Prima foto del “padre della privatizzazione russa” in ospedale: Chubais (67) è paralizzato e non riesce a chiudere gli occhi

Anatoly ubais (67) nella foto pubblicata di recente è sdraiato in un letto d’ospedale in Sardegna, in Italia, secondo il medico curante, ha un raro disturbo neurologico. perdita della capacità di chiudere gli occhi, muovere i muscoli facciali e camminare. Il luogo da cui ubais è stato portato in ospedale è stato perquisito da membri del servizio italiano in tuta anti-chimica, presumibilmente per tracce di veleno, ha scritto il server. Mail giornaliera.

Prima che il politico si dimettesse dalla sua posizione al Cremlino e viaggiasse dalla Russia, Chubais ricopriva il ruolo Vice Primo Ministro e Capo di Stato Maggiore. È di gran lunga il più alto funzionario russo che ha deciso di lasciare la sua posizione a causa della disputa in Ucraina. Ha lavorato per il Cremlino per molti anni prima di lui mettere in diventare un membro del governo federale.

Di nuovo in pista tra un anno

“Le sue condizioni sono stabili, ma Anatoly Chubais è ancora in terapia intensiva”, ha detto la giornalista ed ex candidata alla presidenza Ksenia Sobčakova. “Le sue braccia e gambe non funzionano correttamente, non riesce a chiudere gli occhi e ha una paralisi facciale parziale”.

La sindrome di Guillain-Barré è una malattia neurologica rara e in alcuni casi fatale che, secondo i medici, è il più delle volte causata da problemi al sistema immunitario. I sintomi includono intorpidimento, debolezza e dolore. Se questa sindrome viene trattata precocemente, la maggior parte dei pazienti guarisce completamente entro un anno.

Cosa c'è dietro l'esplosione di rabbia di Medvedev?  Vogliono disperatamente rimanere rilevanti, dicono gli esperti

Ci sono alleati Putin dietro questo?

Secondo un account anti-Cremlino sul social network Telegram, Chubais è nella lista degli obiettivi di uno stretto alleato del presidente russo, Nikolai Patrushev, ma l’amministratore dell’account non supporta le sue accuse con alcuna prova. “L’elenco è lungo e contiene 18 nomi di persone piuttosto famose”, ha scritto l’interessato su Telegram. “Patrushev ha aggiunto alcune persone che personalmente non piacciono a Putin, o chi gli ha fatto dubitare della sua lealtà.’

“A giudicare dal fatto che Patrushev era di buon umore dopo aver parlato con il presidente, Putin lo sostiene e accetta di “stabilire il punteggio” con le persone sulla lista”, ha continuato l’utente. “E poi, sorprendentemente, domenica, diverse fonti hanno riportato un forte calo della salute degli ubai”. Ma l’account manager alla fine ha ammesso che in questo caso potrebbe essere solo una coincidenza.

“Sapendo come funziona il sistema, possiamo intuire che questa è molto probabilmente una coincidenza perché non c’è tempo per prepararsi a un tentativo di omicidio mortale”. ha concluso l’utente di Telegram. “Patrushev preferisce quando può prepararsi con cura per questo tipo di operazione speciale”. Patrushev, come Putin, era l’ex direttore sopravvissuto del KGB sovietico, il Servizio di sicurezza federale (FSB).


Lo ha riferito l’agenzia di stampa Belta, controllata dallo stato bielorusso Le esercitazioni russe “East-2022” si terranno in 13 siti di addestramento nella Russia orientale dal 30 agosto al 5 settembre e la Bielorussia invierà più di 250 soldati. L’esercitazione sarà guidata dal capo di stato maggiore dell’esercito russo Valery Gerasimov.


Una nave siriana che secondo Kiev trasportava orzo e farina rubata dalla Russia dall’Ucraina occupata ha lasciato oggi il porto libanese di Tripoli e si è diretta verso la Siria. Riferendosi al ministro dei Trasporti libanese ad interim, Reuters riferisce in merito.

Le società d’affari russe e turche hanno già riferito la scorsa settimana hanno negato che il grano rubato fosse trasportato in Libano. Mentre l’ambasciata russa a Beirut ha affermato di “non avere informazioni su navi o carichi siriani trasportati in Libano da società private”, la società commerciale turca Loyal Agro Co ha annunciato che l’orzo e la farina sulle navi ancorate in Libano non sono stati rubati. dall’Ucraina, ma dalla Russia.


La guerra in Ucraina è stato il momento più pericoloso in Europa dalla seconda guerra mondiale e la Russia non deve vincere. Secondo Reuters, lo ha affermato oggi il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg.

Affinché la NATO e i suoi Stati membri impediscano a Mosca di vincere, devono sostenere l’Ucraina con armi e altri aiuti per molto tempo, disse Stoltenberg. “È nel nostro interesse che questo tipo di politica aggressiva non funzioni”, ha detto Stoltenberg in un discorso nella sua nativa Norvegia.

Visualizza completo in linea

Adriana Femia

"Evangelista zombi malvagio. Esperto di pancetta. Fanatico dell'alcol. Aspirante pensatore. Imprenditore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.