Rakuten Viber firma il Codice di condotta europeo

Rakuten Viber sta attualmente firmando il Codice di condotta dell’UE a Bruxelles, rafforzando ulteriormente il suo impegno nella creazione di una piattaforma di messaggistica sicura.

Rakuten Viber, azienda leader mondiale nella messaggistica privata e sicura tramite voce e voce, ha firmato il Codice di condotta dell’UE come impegno a prevenire e combattere la diffusione dell’incitamento all’odio su Internet nell’Unione europea. Il 10 maggio 2022, Idit Arad, direttore generale di Rakuten Viber – che ha un ruolo di sicurezza per l’azienda – ha incontrato il commissario UE alla Giustizia Didier Reynders a Bruxelles per firmare l’accordo.

Rakuten Viber connette persone da tutto il mondo tramite chat e canali sicuri, privati ​​o di gruppo all’interno della sua piattaforma. Continua ad essere una delle app di messaggistica più popolari nell’Europa centrale e orientale con una penetrazione degli smartphone del 76%. Poiché Viber continua ad espandere le proprie capacità e creare nuovi modi per comunicare tra gli utenti, l’azienda si impegna a creare una piattaforma di messaggistica sicura. Viber garantisce che i suoi utenti si sentano al sicuro, indipendentemente da come comunicano.

La firma è avvenuta a Bruxelles, capitale del Belgio, il 10 maggio. Rakuten Viber lavorerà con la Commissione Europea e la Direzione Generale della Giustizia e dei Consumatori, nonché con una rete di organizzazioni specializzate per monitorare, analizzare ed eliminare l’incitamento all’odio sulla sua piattaforma.

Le organizzazioni coinvolte nel rispetto del Codice includono enti pubblici come l’Osservatorio spagnolo per il razzismo e la xenofobia (OBERAXE) e l’Ufficio per la discriminazione in Italia (UNAR), nonché organizzazioni della società civile di tutta l’Unione europea, come la Ligue Internationale Contre le Racisme e l’Antisémitism (LICRA). ) in Francia; Viber implementa gli strumenti necessari per aiutare le ONG credibili a denunciare l’incitamento all’odio. Offrirà moduli speciali sulla sua piattaforma specifici per ONG e autorità, per semplificare i loro processi e garantire che Viber possa agire e rimuoverli il più rapidamente possibile. Lavorando a stretto contatto con le ONG, Viber può garantire che l’esperienza dell’utente sulla piattaforma sia sempre positiva, proteggendola dalla diffusione dell’incitamento all’odio illegale.

Viber dedica risorse alla formazione e al supporto del team di monitoraggio dei contenuti, che valuterà i contenuti che incitano all’odio e prenderà provvedimenti immediati per rimuoverli quando necessario. Per fornire una migliore comprensione degli strumenti disponibili, Viber lavorerà anche con le ONG per istruirle su come funziona la piattaforma.

La funzione Viber che beneficia maggiormente della firma del Codice di Condotta è il Canale. Gli utenti di tutto il mondo possono iscriversi ai Canali per leggere le ultime notizie, partecipare a sondaggi e quiz e accedere a contenuti esclusivi. Viber Channels consente anche forum pubblici e il Codice di condotta assicurerà che vengano prese le misure appropriate per monitorare i contenuti ivi pubblicati. Se viene segnalato un incitamento all’odio, può essere segnalato da una delle ONG partecipanti o da un altro utente e il team di coordinamento lo esaminerà. Viber intende impegnarsi a rivedere tali avvisi entro le 24 ore specificate nel Codice.

“Viber si è sempre impegnata per la privacy e la sicurezza dei suoi utenti. Con la recente firma del Codice di condotta, siamo stati in grado di andare oltre in questo settore”, ha affermato Idit Arad, Direttore generale di Rakuten Viber. “L’ampio elenco di funzionalità per la privacy di Viber, come la crittografia end-to-end, la messaggistica autodistruttiva e la chat segreta, offre ai nostri utenti impostazioni di privacy avanzate durante lo scambio di messaggi privati. Gli utenti del nostro canale Viber possono interagire senza temere di sapere che lo siamo prendendo sul serio il loro interesse”.

Oltre a combattere l’incitamento all’odio sulla piattaforma, Rakuten Viber cerca di combattere altri comportamenti immorali e prevenire ulteriori attività illegali come la tratta di esseri umani, il contrabbando, la frode e altro ancora.

Aroldo Ferrari

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.