Retegui, il motivo per cui non sarà l’assistente di campo e le frasi che lo hanno segnato da Tevez




El Chapa ha parlato a TyC Sports per spiegare perché ha lasciato lo staff tecnico di Carlitos: “Lo accompagnerò il più possibile, finché il mio lavoro al governo cittadino lo consentirà”, ha detto.

  • Chapa ha rivelato: Retegui non accompagnerà Tevez al CT

Carlo Retegui Ha deciso di mantenere la sua posizione nel governo municipale di Buenos Aires, dove è responsabile della Segreteria sportiva, e in questo modo non diventerà l’assistente di Carlos Tevez al Rosario Central. In un dialogo con TyC Sports, Chapa ha spiegato: “Sono un amico personale di Carlos e il rapporto professionale va oltre, lo voglio con il cuore e lui lo sa. Una settimana fa Rosario Central, che è uno dei più grandi al mondo e con una magnifica base di fan, ha avuto un allenatore e dall’oggi al domani è successo quello che è successo. Accompagnerò Carlos in tutto ciò che posso accompagnarlo ogni volta che il mio lavoro al governo della città lo consentirà e Segretario allo Sport, dove sono io responsabilità molto grande E non posso andare tutta la notte. Lo accompagnerò in tutto quello che posso, come sul campo del Vélez e più di un anno fa”.

Retegui: “Vi accompagnerò come meglio posso”

Giocare a

Retegui: "Accompagnerò Tevez come meglio posso"


Lo ha detto Retegui, che da tempo fa parte del team di lavoro di Tevez Carlitos gli aveva ammesso in un discorso che voleva iniziare la sua carriera al Rosario Central e lo avvertì che si stava preparando ad avere una carriera di successo come quella in cui recitava come giocatore:Sarò il migliore, sono pronto a essere il migliore. E quando mi guarda negli occhi, mi rassicura. Quando fissa degli obiettivi, è lui che li realizza”.Cap convincente.

In merito all’incertezza generata nei giorni scorsi, Retegui lo ha chiarito “la possibilità di trovarsi in entrambi i luoghi non è mai stata analizzata”, nei confronti del Centro e del Governo, ma afferma: “Ho più voglia di accompagnarlo nel miglior modo possibile finché la Segreteria me lo permette”.

Retegui e arrivo di Carlos Tevez al Rosario Central

Giocare a

Retegui e arrivo di Carlos Tevez al Rosario Central



L’influenza di Retegui e Antonio Conte in Tevez DT

È profondamente radicato nel calcio italiano, perché ha imparato molto da Conte. Ha attirato la mia attenzione che tra tutte le persone che abbiamo incontrato in Europa, lui è profondamente radicato nel calcio e nei metodi di allenamento di Conte, che sono molto esigenti”.ha confermato che Chapa stava seguendo una linea che lo stesso Carlitos ha riconosciuto ieri nella sua presentazione al Central.

Fanatico bastardo? scopri tutto notizie da Rosario Central attraverso TyC Sport. Segui la nostra pagina su Facebook: Rosario Central presso TyC Sports. puoi farlo anche tu Registrati GRATIS e mostra preferenze di notifica nel tuo browser o scarica la nostra APP (disponibile all’indirizzo Androide & iOS).

Non perdere nulla

Ricevi le ultime notizie, mentre suona Rosario Central e altro ancora!


Questo potrebbe interessarti


Aroldo Ferrari

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.