Gazprom: Attualmente copre solo il 65% del fabbisogno EMI dell’Italia

Gazprom ha affermato che la riduzione è dovuta a problemi alla stazione di Portovaya, che entra nel gasdotto Nord Stream, dove la compagnia russa fornisce la maggior parte del gas all’Eni.

Il colosso russo del gas Gazprom soddisferà oggi solo il 65% del fabbisogno giornaliero di Eni, ha annunciato la compagnia pubblica italiana di petrolio e gas.

Questo perché la domanda di oggi è maggiore rispetto a ieri, mercoledì, quando Gazprom ha tagliato l’offerta del 15%, ha affermato un portavoce dell’Eni.

Inventario totale per oggi gas sarà effettivamente più alto di ieri, ha aggiunto il portavoce.

Gazprom ha affermato che la riduzione è dovuta a problemi alla stazione di Portovaya, che entra nel gasdotto Nord Stream, dove la compagnia russa fornisce la maggior parte del gas all’Eni.

La società energetica italiana ENEA ha annunciato che la dipendenza dell’Italia dal gas russo è scesa dal 40% dello scorso anno al 24% nei primi cinque mesi di quest’anno, con il gas algerino che è salito al 31% del totale.

Fonte: skai.gr

Claudio Bellini

"Comunicatore. Studioso professionista del caffè. Fanatico della cultura pop esasperante e umile. Studente devoto. Amichevole drogato di social media."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.