“Grande storia”: “Ambition” Nagelsmann vuole di più: notizie sportive su hockey su ghiaccio, sport invernali e altro ancora

Il Bayern ha celebrato i dieci anni da campione come una “grande storia”, anche in tutta Europa. La vittoria sul Dortmund ha assicurato frustrazione. Il titolo da rookie di Nagelsmann ha inviato un messaggio a Kahn.

Dei suoi maestri stagionati, Julian Nagelsmann sembrava essere il più emozionante come debuttante del titolo – e sorprendentemente discreto dopo una celebrazione spontanea.

Il suo primo bagno di birra nell’arena “è bello”, ha detto il più giovane maestro allenatore di Monaco a 34 anni di gioia. “Questo è il mio primo titolo importante ed è un momento importante”.

Il primo anno di Nagelsmann all’FCB

Nagelsmann ha dovuto affrontare diversi colpi al collo nel suo primo anno e per prima cosa ha imparato cosa significa essere l’allenatore del Bayern. Frustrazione in Champions League dopo la sconfitta shock contro l’FC Villarreal, che tutti stanno vivendo Monaco a un’estate travagliata con fastidiosi dibattiti tra il personale. Soprattutto, la causa di Robert Lewandowski sembra peggiorare.

Questo calciatore mondiale ha anche adempiuto al suo dovere segnando con 3:1 (2:0) nella partita più alta contro Borussia Dortmund con un numero di successo 48 nella sua 43a stagione. L’attaccante 33enne vuole raccogliere più soldi per il suo affidabile servizio di consegna in futuro. “L’unica cosa che so è che l’incontro arriverà presto”, ha detto con cautela durante il fine settimana. Questa situazione “non era facile” per lui.

E per il club? Il direttore sportivo Hasan Salihamidzic ha fatto riferimento alle enormi perdite di coronavirus della Bundesliga Croesus domenica sul canale Sky TV: “Prima della pandemia avevamo entrate che aumentavano, ora abbiamo entrate che diminuiscono e gli stipendi aumentano”.

Leggi anche

Bundesliga

Dieci di fila: il Bayern festeggia il titolo europeo record

Lewandowski è “il reddito più alto del club”. Ma non ha visto che il “fronte si è indurito”. Le trattative con i consiglieri di Lewandowski inizieranno solo ora. “Abbiamo tutto il tempo del mondo per parlare”, ha detto Salihamidzic. Ha più volte fatto riferimento a un contratto valido con Lewandowski fino al 30 giugno 2023. “Ora abbiamo tempo per parlare di cosa accadrà dopo”, ha detto Salihamidzic. Ha escluso più volte che il capocannoniere avrebbe lasciato la Bundesliga in estate.

dominareschaft in casa davanti a 75.000 spettatori

Nagelsmann non ha voluto essere sottovalutato per il suo decimo titolo consecutivo festeggiando sabato sera. Inoltre, l’esibizione del campionato all’Allianz Arena, gremita di 75.000 spettatori, ha offerto l’ambientazione migliore per giocatori, allenatori e tifosi rispetto all’eterno rivale del Dortmund. Il Borussia è a dodici punti di distanza, missione compiuta.

“Lo volevamo davvero”, ha detto Thomas Müller, ora l’unico detentore del record di giocatori con undici titoli, della particolare costellazione nell’ultimo big game della stagione: “Abbiamo mostrato cosa è successo!” Il dominio del Bayern continua: la competizione è sotto controllo dal 2013.

I dieci anni del Bayern al potere – “è un numero incredibile”, il capitano entusiasta Manuel Neuer, che è saltato dall’altra parte del campo con una ciotola di cartone. Nessun club in nessuno dei primi cinque campionati europei – Inghilterra, Spagna, Italia, Francia e Germania – può festeggiare dieci titoli consecutivi davanti al Bayern.

“Abbiamo scritto una grande storia, non solo in Germania ma in tutta Europa”, ha detto Lewandowski. Con lui, Serge Gnabry e Jamal Musala hanno segnato gol nel 32esimo campionato del Bayern. Emre Can ha segnato per BVB portandolo a 1:2 per BVB, che ha giocato a livello nelle classiche solo dopo l’intervallo. “Il Bayern è una squadra più coerente”, ha detto il capitano Marco Reus. Questo non è vero solo in questo classico, ma lo è ormai da un decennio.

Il dominio del Bayern pericoloso per la Bundesliga?

Il dominio sfrenato del Bayern in Bundesliga non è più buono, anche dal punto di vista dell’ex grande calciatore del Monaco. “Cos’è il calcio? Il calcio è prima di tutto emozione. Se sei di nuovo in vantaggio di dodici punti a tre partite prima della fine della stagione, non c’è più”, ha detto domenica l’ex CEO Karl-Heinz Rummenigge all’emittente televisiva Bild. Gli mancava “la tensione al culmine”.

Anche l’ex capitano Philipp Lahm ha criticato la lotta dello ZDF per il titolo: “Dovrebbe essere più vicino al fatto che la Bundesliga è davvero interessante fino alla fine e non si decide sempre quattro partite prima della fine”. L’allenatore del BVB Marco Rose si è congratulato con l’FC Bayern con una sottile dichiarazione di guerra: “Nel calcio puoi essere campione per dieci anni di fila, forse 15. Ma ci sono sempre squadre che cercano di cambiarlo – e per questo noi apparteniamo”.

Mentre Oliver Kahn è rimasto stranamente invisibile anche dopo il suo primo titolo come CEO, Nagelsmann ha assunto ancora una volta un ruolo da protagonista come oratore al club e ha anche fornito scorci del suo io più profondo. “So di poter fare le cose meglio di me”, ha detto il tecnico delle giovanili, che ha ammesso che “non è stato facile dopo Hansi, che ha lasciato un segno importante”.

Nagelsmann: “Regolerò alcune cose”

I sette titoli di Flick in 18 mesi – inclusa una vittoria nella classe regina a Lisbona nel 2020 – ha potuto vendicarsi solo con il trofeo del campionato obbligatorio dopo il primo anno. Questo incita le persone che affermano di essere “ambiziose”. “Non cambierò completamente il mio stile, ma regolerò alcune cose”, ha annunciato: “Il prossimo anno potrei sentire più pressione”. In Champions League e DFB Cup vuole “continuare in futuro e festeggiare l’undicesimo campionato consecutivo”.

Gli obiettivi sono fissati. L’implementazione potrebbe essere complicata. Il dibattito personale – un fuoco costante che ha afflitto la seconda parte della stagione – si è addirittura moltiplicato in mezzo alla frenesia dei campioni. Nagelsmann ha inviato un messaggio ai suoi capi Kahn e Salihamidzic: “Ho piena fiducia in Brazzo e Olli che a fine agosto forniranno un’altra squadra di vertice”.

Il capitano Neuer (36) e il veterano Müller (32) saranno prorogati di un anno fino al 2024. Il difensore nazionale Niklas Süle (26) si trasferisce al BVB, la prossima sconfitta a parametro zero dopo David Alaba (Real Madrid) nel 2021. Con la nazionale giocatore Gnabry ( 26) tutto è aperto. Soprattutto, però, è il futuro di Lewandowski. “Spero che rimanga, ma non sono chiaroveggente”, ha detto Nagelsmann.

© dpa-infocom, dpa:220424-99-22009/3

Aroldo Ferrari

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.