Grave incidente al Tour de France: un ciclista si ritrova con la spina dorsale rotta a causa dell’incuria di alcuni tifosi

Il ciclista Daniel Oss si ritrova con una spina dorsale rotta

Ancora una volta il Tour de France torna alla ribalta a causa di un incidente che ha coinvolto il pubblico in visita agli atleti. Come ogni anno, anche in questa occasione la vittima è stata Daniele Ossdel team Total Energies, durante la quinta tappa della competizione sul percorso che collega le città Lilla e Foresta di Arenberg.

L’italiano si è imbattuto frontalmente in un gruppo di tifosi che, distratto, si è fermato in pista provocando la caduta di due atleti. Purtroppo, Oss ha subito una frattura del rachide cervicale quindi non continuerà la sua corsa in questa edizione.

Sui social il video è diventato subito virale e ha suscitato le ire degli utenti. Anche in questo caso il pubblico finisce per minare le prestazioni dei concorrenti per il semplice fatto di essere dove non dovrebbe essere. Va tenuto presente che il percorso è composto da 21 tappe, la maggior parte delle quali è più lunga di 115 chilometri (alcune superano anche i 200 chilometri), motivo per cui è impossibile recintare fino in fondo.

Ecco perché questo incidente si ripete in ogni edizione. Nel 2021, ad esempio, una donna ha ferito più di 20 ciclisti per aver voluto mostrare alle telecamere un cartello con un saluto ai nonni.

Per quanto riguarda lo sport, Tadej Pogacar (UAE), i campioni in carica, questo giovedì hanno battuto la sesta tappa a Longwy Giro di Francia e fu posto come il nuovo capo dei generali. Lo sloveno ha strappato la maglia gialla al belga Wout van Aertgrandi animatori di questa tappa, Longest Tour con quasi 220 chilometri.

Due volte campione del Tour e con sette vittorie di tappa sorpassando l’australiano michele Matthews e alla Francia David Gaudì in volata in salita, il giorno prima del primo arrivo in salita, alla Planche des Belles Filles. Nella classifica generale, il 23enne è di quattro secondi davanti all’americano Neilson Powless e di 31 secondi al secondo posto dell’anno scorso Jonas Vingegaard della Danimarca.

CONTINUA A LEGGERE:

Noto l’infortunio di Nadal a Wimbledon: “Qualcosa non funziona”
Il triathlon diventa il primo sport britannico a vietare alle donne transgender di gareggiare in eventi femminili
La strana situazione di Luca Vildoza in NBA: Milwaukee Bucks lo taglia, ma lo assumeranno di nuovo
La sciatteria di cinque millimetri che ha fatto uscire il campione olimpico dai Mondiali di atletica leggera

Aroldo Ferrari

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.