L’Indonesia rifiuta la visita di Putin al vertice del G20 – Südtirol News

Secondo il primo ministro italiano Mario Draghi, il presidente russo Vladimir Putin non si recherà di persona in Indonesia per il vertice del G20 in autunno. Il presidente indonesiano Joko Widodo, in qualità di ospite della riunione del G20, lo ha detto chiaramente, ha riferito Draghi martedì dopo il vertice del G7 in Baviera, a cui Widodo a volte partecipa come ospite. “Widodo mette da parte questo ed è stato categorico. Lui (Putin) non verrà”.

Non è chiaro se i governanti in guerra vogliano partecipare al vertice del G20 tramite collegamento video. “Vedremo cosa succede”, ha detto Draghi.

Secondo l’agenzia di stampa statale russa TASS, il consigliere per la politica estera di Putin, Yuri Ushakov, ha dichiarato lunedì che Putin voleva partecipare al vertice di metà novembre sull’isola indonesiana di Bali. Il presidente indonesiano Widodo ha confermato la partecipazione di Putin a fine aprile. Pertanto, al momento non è chiaro come reagiranno i paesi occidentali a questo.

Il G20 è un gruppo di grandi potenze economiche, che oltre ai paesi del G7 Germania, Canada, Francia, Italia, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti, comprende anche Russia, Cina e Arabia Saudita. A causa della guerra della Russia contro l’Ucraina, si è recentemente discusso se il paese più grande del mondo in termini di territorio debba essere escluso dal gruppo del G20.

Il cancelliere tedesco Olaf Scholz presume che i capi di stato e di governo del G7 parteciperanno al vertice del G20 in Indonesia a novembre, nonostante l’invito di Putin. Al vertice del G7 a Schloss Elmau, c’è stato “un grande accordo” sul fatto che “non vogliamo dividere il G20”, ha affermato il conduttore Scholz al termine della riunione di martedì. Dal punto di vista di oggi, la decisione dei leader del G7 è “che ci vadano”.

L’Indonesia come presidente del G20 quest’anno e l’India il prossimo anno sono “due amici importanti e grandi paesi con cui lavoriamo”, ha sottolineato Scholz. “Ed ecco perché per noi è importante dare una buona spinta”. Scholz ha dichiarato lunedì di voler decidere se partecipare al vertice del G20 “poco prima della partenza” e lasciarlo dipendente dalla situazione attuale.

Oltre all’UE, il G20 comprende 19 paesi industrializzati e in via di sviluppo, tra cui Cina, India, Brasile e Turchia. I paesi del G20 rappresentano l’80% della produzione economica globale, mentre i paesi del G7 hanno il 31%. Tutti i paesi del G7 sono anche membri del G20.

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, intanto, ha commentato il possibile incontro di Putin con il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy al vertice del G20, contro un Paese che sta combattendo da più di quattro mesi: “Non ci importerebbe se lui (Zelenskyy) fosse lì. da qualche parte fai una passeggiata sul bordo del picco a Bali o no”, ha detto Lavrov. Zelenskyj è stato invitato anche dal governo indonesiano, sebbene l’Ucraina non sia membro del G20.

Da: APA/dpa/AFP

Jolanda Russo

"Datopato di Internet. Orgoglioso evangelista della cultura pop. Studioso di Twitter. Amico degli animali ovunque. Comunicatore malvagio."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.