Milan: due offerte di riscatto, ammette il presidente

Quella AC Milanche è di proprietà del fondo di investimento americano Elliott Management dal 2018, ha “due offerte” per un buyout sul tavolo, ha affermato dalla stampa italiana il presidente del club Paolo Scaroni.

Scaroni ha chiesto “tempo per imparare e confrontarsi”.

Sulla base delle informazioni del quotidiano francese L’Equipe, la stampa italiana ha iniziato a parlare a metà aprile dell’interesse per Investcorp, un fondo sovrano con sede in Bahrain, anche se questo non è mai stato confermato dalla società, né dal club, né dal suo attuali proprietari.

Di recente, la stampa italiana ha riferito di un secondo potenziale candidato all’acquisto del club, il fondo di investimento statunitense RedBird Capital Partners, anche se non ci sono state nemmeno conferme ufficiali.

“Non sono a conoscenza di problemi o punti di svolta” con Investcorp, che sembra avere un vantaggio in questo processo, ha assicurato il presidente di ‘Rossonero’.

In Aprile, Paolo Maldiniil direttore dello storico club lombardo che guida la Serie A a due giornate dalla fine del campionato, ritiene “normale” che il club possa essere ceduto, anche se ha assicurato di non sapere “quando” ciò potrebbe accadere.

Elliott Management ha riportato il club milanista nel 2018 dopo che il suo allora proprietario, l’uomo d’affari cinese Li Yonghong, non aveva preso in prestito. Non ha mai nascosto la sua intenzione di rivendere il club a medio termine.

Il Milan, uno dei migliori del calcio italiano ed europeo (18 scudetti, 7 Coppe dei Campioni) è di proprietà di Silvio Berlusconi fino al 2017. AFP

Aroldo Ferrari

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.