“Non credo che possano eguagliare la nostra velocità…”

Quella Gran Premio dell’Emilia Romagna ha restituito il suo sorriso a Toro Rosso. Grande risultato ad Imola, con una vittoria Max Verstappen nel formato della corsa allo sprint e al raddoppio insieme Sergio ‘Checho’ Perez nel test di domenica hanno fatto credere di nuovo al team degli energy drink.

Per la prima volta dall’inizio del Campionato del Mondo di Formula 1 2022, la Red Bull ha potuto sfidare la Ferrarianche se Charles Leclerc è ancora in testa alla classifica generale, con 27 punti di vantaggio sull’olandese secondo e 32 punti di vantaggio sul Messico, terzo.

Nel mondiale costruttori sono arrivati ​​secondi ma seguono da vicino la squadra italiana, staccata di soli 11 punti. Sembra lo sviluppo dell’F1-75 inizia ad avere un effetto positivo. “In termini di numeri, sembriamo essere molto indietro rispetto alla Ferrari”, ha ammesso Marko.

“Ma sappiamo sempre che abbiamo velocità e possiamo recuperare. A Imola tutto funziona e la Ferrari commette errori sotto pressione”, ha aggiunto. Inoltre, il consigliere della squadra austriaca ritiene che tutto il pesce non sia stato venduto, perché sono 18 le date segnate sul calendario.

Leclerc non ha ancora un titolo, è tutto molto vicino. Se continuiamo a spingere la Ferrari al limite, le cose non andranno sempre bene per loro. Con il nostro aggiornamento, se il bilanciamento è corretto, le gomme non hanno grana, ecc. Max può tirare fuori tutto dalla macchina, ma c’è ancora spazio per migliorare“, lui ha indicato.

“Ci sono ancora molte gare da affrontare, ma Non credo che la Ferrari possa eguagliare il ritmo di sviluppo della nostra vettura. Ma questa è una lotta sportiva e amichevole tra noi e la Ferrari. E questa volta spero che il titolo non venga deciso nell’ultima gara”, ha detto l’ex pilota austriaco.

Responsabile della riparazione e sviluppo di RB18, Adrian Neweymolto soddisfatto del risultato: “Riesco a sorridere con chiarezza dopo la vittoria di Imola. In aereo posso rilassarmi e godermi il viaggio. Cerchiamo sempre di farlo ma se facciamo una brutta gara rimpiangiamo quello che è successo domenica mattina. In ritardo ma Lunedì mattina dobbiamo rialzarci e lavorare per migliorarci“.

“Non possiamo lasciarci deludere da un brutto risultato e quando otteniamo un risultato davvero buono è più o meno lo stesso. non possiamo rilassarci. Dobbiamo godercelo e lunedì sarà un grande giorno, ma dobbiamo essere chiari sul fatto che dobbiamo tornare in fabbrica per sviluppare ulteriormente l’auto“, ha detto in una dichiarazione sul podcast ufficiale della Formula 1, ‘F1 Nation’.

Intanto il direttore della squadra italiana, Mattia Binottovogliamo stare più attenti anche se la squadra è partita bene in questo campionato mondiale di categoria top motorsport: “Lo sappiamo lo sviluppo sarà un elemento chiave di questa stagionenessun dubbio”.

“Sappiamo che la Red Bull sarà molto forte, torneranno, sappiamo che stanno sviluppando la macchina, ma due settimane fa eravamo in Australia con la macchina migliore. Sarà gara dopo gara, gli equilibri potrebbero cambiare un po’ma a Imola eravamo secondi in qualifica, secondi sul bagnato e sull’asciutto abbiamo fatto un buon sprint”.

Qualche giorno fa hanno già annunciato che avrebbero offerto alcune piccole pennellate Gran Premio di Miami e a Barcellona metteranno tutta la carne alla griglia: “Negli Stati Uniti non avremo una revisione importante, ma avremo delle parti nuove. Miami è un circuito ad alta velocità rispetto al precedente, Così porteremo un carico aerodinamico diverso“.

“Siamo fiduciosi al nostro livello perché è molto efficiente. Sarà una pista completamente nuova, piuttosto interessante, e adegueremo la nostra vettura in termini di carico aerodinamico. Continuiamo anche a lavorare sul “porpoising”, si vede, e anche lì ci sono potenziali vantaggi da esplorare“, ha punito.

Aroldo Ferrari

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.