Pronostici sfavillanti dell’Italia – AS.com

Lorenzo Patta, Lamont Marcell Jacobs, Eseosa Desalu e Filippo Tortu. Esplosione! L’Italia ha vinto la staffetta olimpica 4×100. Qualcosa di mai visto in Games, strano, ma non sorprendente. Perché l’Italia ha avuto campioni individuali e ha concluso con un malizioso Tortu che ha sciolto gli inglesi Mitchell-Blake. 37.50, record italiano e ha battuto Gran Bretagna (37,51) e Canada (37,70). Buon velocista, cambio perfetto (qualcosa di altrettanto importante in 4×100).

“Volerò, canterò…”, versione dei Gipsy Kings ascoltata allo stadio olimpico di Tokyo. Fiesta azzurra, che ha tra i suoi tecnici un bel gruppo di tifossi. Una curva meridionale del calcio, adattata all’atletica. Patta, Jacobs, Desalu e Tortu si sono lanciati dislocati verso di loro da marcatori.

La squadra italiana ha lavorato a lungo su tutte le staffette, sia 4×100 che 4×400. Nella staffetta corta, lo era che è emersa una generazione unica, in cui talenti come Marcel Jacobs stanno volando oltre il bancone, oltre ad essere un ottimo modificatore. Desalu è un grande specialista dei 200 e vola dietro l’angolo. E Tortu è stato il primo italiano a superare le 10.00.

Così hanno eliminato il canadese De Grasse, canadese partito con tre medaglie alle Olimpiadi (due di bronzo e una d’oro). Anche la Gran Bretagna si arrese. supergruppo con Zharnel Hughes, Mitchell-Blake, Kilty e Ujah. Gli Stati Uniti erano già stati eliminati nelle qualificazioni.

L’Italia sta vivendo tempi magici per la sua atletica, perché a queste Olimpiadi ha vinto cinque medaglie d’oro. Fatto meraviglioso. E tutto un sacco di cache. Lamont Marcell Jacobs ha iniziato, con una corsa vincente di 100 metri. Record europeo di 9,80 per questo corridore bresciano, nato a El Paso. Allo stesso tempo, lo stesso giorno, Gianmarco Tamberi ha preso la decisione senza precedenti di vincere l’oro in quota, condividendo con Mutaz Essa Barshim, Maglione del Qatar Controverso o meno. Poi sono arrivati ​​i titoli olimpici per Palmisano e Stano a Sapporo.

festa allo stadio olimpico

Il quinto oro è arrivato questo venerdì, nel team 4×100 della grande festa. L’eco risuona ancora al National Stadium di Tokyo, dove alle 00:00 La sera i quattro bambini hanno continuato a urlare ea scattare foto come se fossero musicisti, calciatori o componenti del 4×100 oro. Sono Patta, Jacobs, Desalu e Tortu. L’Italia ha sconvolto il mondo. “Volerò, canterò…”

La staffetta 4×100 femminile, invece dominata dalla Giamaica (41.05) ed Elaine Thompson ha firmato la sua terza medaglia consecutiva. La squadra era composta da Shericka Jackson, Shelly Ann Fraser-Pryce, Brianna Williams e Thompson. Argento, bronzo americano, britannico.

Aroldo Ferrari

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.