Putin accusa Kiev e l’Occidente di complottare per uccidere i giornalisti

Aggiornare: 25/04/2022 20:28
Rilasciato:

Mosca – Secondo il presidente russo Vladimir Putin, l’FSB russo ha sventato un tentativo di Kiev e dell’Occidente di assassinare un presentatore televisivo di alto profilo, considerato il volto della propaganda del Cremlino. Tuttavia, Putin, il cui discorso è stato trasmesso dalla televisione di stato, non ha fornito alcuna prova a sostegno delle sue affermazioni, riferisce Reuters.

Diversi giornalisti di alto profilo furono assassinati in Russia durante l’era di Putin, ma erano critici del regime, come Anna Politkovskaya.

“Le autorità dell’FSB questa mattina hanno posto fine alle attività del gruppo terroristico che aveva pianificato l’attacco e l’assassinio di uno dei famosi giornalisti della televisione russa”, ha detto Putin all’ufficio del procuratore, secondo TASS.

Secondo TASS, l’FSB ha dichiarato di aver arrestato un gruppo di membri del gruppo terroristico neonazista National Socialism / White Power, che stavano per assassinare il moderatore Vladimir Solovyov per conto dei servizi segreti ucraini SBU. “I detenuti hanno confessato”, ha detto l’FSB.

Solovyov, che sostiene in modo enfatico e spesso indiscriminato le attuali politiche del Cremlino e la violenza della Russia contro l’Ucraina, ha imposto sanzioni all’Unione Europea, agli Stati Uniti, alla Gran Bretagna e al Canada. Ad esempio, le autorità italiane gli hanno successivamente confiscato tre proprietà per un valore di otto milioni di euro (195 milioni di corone) nella regione del Lago di Como.

Secondo Reuters, Putin ha affermato che i servizi segreti occidentali, inclusa la CIA, stavano consigliando Kiev nel tentativo di assassinare Solovyov.

Secondo Putin, i paesi occidentali stanno “terrorizzando” e “preparando a uccidere il nostro giornalista” con l’obiettivo di dividere la società russa, ma sono sconfitti in questo settore dell’informazione, ha detto il quotidiano Kommersant.

La Corte Suprema russa ha bandito lo scorso anno il movimento internazionale Nazionalsocialismo/White Power come organizzazione terroristica su richiesta del procuratore generale, ha affermato Interfax.

Il presidente russo ha definito “strano” l’atteggiamento dei diplomatici americani ed europei, esprimendo apertamente il desiderio di risolvere la situazione con la vittoria di Kiev sul campo di battaglia. “Tale strana diplomazia è guidata dai nostri partner negli Stati Uniti e in Europa. I diplomatici lo chiedono persino!” Putin è stato sospeso secondo TASS.

Le sanzioni occidentali imposte dopo l’attacco russo all’Ucraina due mesi fa sono state descritte dal presidente russo come “sanzioni all’aggressione contro la Russia” e hanno chiesto il massimo sostegno possibile per le società russe, compresa la limitazione del controllo sulle società. Secondo i media russi, sono spesso una scusa per raccogliere tangenti da uomini d’affari.

Media di battaglia dell’intelligence russa ucraina

Aroldo Ferrari

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.