Scholz: C’è il pericolo che Putin voglia più paesi. E sostiene l’ingresso di Finlandia e Svezia nella NATO

La Russia ha violato il principio che i confini in Europa non vengono modificati con la forza, ed è possibile che il governo russo tenti di farlo anche in altri paesi. Lo ha annunciato oggi il cancelliere tedesco Olaf Scholz dopo i colloqui con i primi ministri di Finlandia e Svezia, Sanna Marin e Magdalena Andersson. Svezia e Finlandia stanno ora valutando l’adesione all’Alleanza del Nord Atlantico a causa dell’aggressione russa. Secondo Scholz, se entreranno a far parte della NATO, entrambi i paesi potranno contare sull’appoggio tedesco.

“In entrambi i paesi c’è un dibattito sull’adesione alla nostra alleanza di difesa, la NATO. Questa è una discussione e una decisione che Finlandia e Svezia devono prendere da sole. Ma per noi è chiaro che se decideranno di entrare a far parte della NATO, potranno contare sul nostro sostegno”, ha affermato Scholz.

Il Cancelliere ha sottolineato che l’invasione russa dell’Ucraina è stata un punto di svolta, poiché la Russia ha scelto la guerra offensiva e ha voluto cambiare i confini in Europa con la forza, cosa impensabile nel continente.

“Pertanto, nessuno può essere sicuro che il presidente della Russia (Vladimir Putin) e il governo russo non decideranno in un’altra occasione con la forza di violare i trattati ei diritti di altri paesi”. disse Scholz.

Scholz ha affermato oggi che questo è il motivo per cui la Germania e gli alleati occidentali stanno rafforzando le loro difese. In risposta all’invasione, la Germania ha deciso di mantenere più del due per cento del prodotto interno lordo, come concordato dai paesi della NATO, e sta preparando un fondo speciale per le armi del valore di 100 miliardi di euro (2,47 trilioni di CZK).


Sul monumento commemorativo dell’annientamento dei villaggi di Lidice e Ležáky durante la seconda guerra mondiale, qualcuno ha vandalizzato e rubato la bandiera ucraina nelle ultime settimane. Dopo l’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina, la bandiera ucraina è stata sventolata da molti governi, autorità e organizzazioni locali. Secondo il server Seznam Zprávy, gli organizzatori dei tradizionali eventi devozionali a Terezín e Lidice hanno deciso quest’anno di non invitare rappresentanti di Russia e Bielorussia in relazione alla guerra in Ucraina.


Le strade Moskevská e Ruská a eská Lípa avranno ancora il nome, la maggior parte dei partecipanti al sondaggio si è opposta al cambio di nome proposto dal municipio. Anche il cambio di nome non è supportato da esperti. Sebbene il consiglio comunale di eskolipské discuterà l’argomento mercoledì, non voterà più sul cambio di nome a causa dei risultati del sondaggio, secondo le informazioni sul sito web della città.


Il presidente francese Emmanuel Macron è al telefono da più di un mese ha parlato con il suo omologo russo Vladimir Putin. Ma poi l’unica informazione è apparsa sulla stampa: la telefonata, iniziata a mezzogiorno, è durata due ore e dieci minuti.

Vedi tutto in linea

Marina ha detto ai giornalisti che Finlandia e Svezia erano determinate a difendersi. “Svezia e Finlandia ora devono affrontare un’importante decisione in materia di sicurezza”, ha affermato il primo ministro finlandese. Ha affermato che la decisione di Helsinki rafforzerebbe esclusivamente non solo la Finlandia ma anche l’Unione europea. Andersson ha osservato che la sicurezza del suo paese e della Finlandia è intrecciata.

Aroldo Ferrari

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.