Non conosce ancora il nuovo presidente dell’Italia, le parti non hanno concordato un candidato – T24 – Televisione Ceca

Gli elettori italiani iniziano a votare alle 15. Il primo turno di scrutinio segreto, in cui gli elettori devono passare in un’area delimitata da un piedistallo, è durato diverse ore. C’erano più di mille elettori, alcuni hanno rinunciato all’auto perché infettati dal coronavirus.

I media si aspettavano il risultato del primo turno. Secondo la stampa italiana, sono appena iniziate seri negoziati tra i partiti politici. Lunedì pomeriggio, le agenzie di stampa hanno riferito di telefonate tra i principali partiti politici.

Il primo ministro vuole essere presidente

Secondo la stampa, l’attuale presidente del Consiglio Mario Draghi è interessato ad essere eletto alla più alta carica. Ma parti dello spettro politico italiano sono fredde nei confronti della sua candidatura. L’elezione di Draghi alla presidenza solleverà la questione di chi guiderà il governo. Attualmente si basa su una coalizione molto ampia e i partiti devono trovare una personalità che li possa unire. Secondo la stampa, un gran numero di legislatori è interessato alla fine del periodo elettorale in tempo. Nel prossimo periodo il numero dei legislatori diminuirà notevolmente, il che renderà più difficile la rielezione di alcuni deputati e senatori.

Secondo il Financial Times, Draghi dalla presidenza può supervisionare l’attuazione delle riforme che il suo governo ha iniziato a preparare. Se il partito non lo eleggerà presidente, indebolirà notevolmente la sua posizione di capo del governo. Il quotidiano ha avvertito di una crisi politica che potrebbe essere causata da un possibile scontro di partiti forti.

Ma secondo The Economist, eleggere Draghi alla presidenza sarebbe “un male per l’Italia e l’Europa”. Il settimanale pensa che sia difficile trovare qualcun altro che guiderà un governo così eterogeneo e sarà in grado di portare a termine le riforme. Inoltre, il presidente italiano non ha potere esecutivo diretto.

Secondo i politologi, i partiti sono in attesa di proposte dal blocco di centrodestra, che ha il maggior numero di voti nell’elettorato. Il blocco ha inizialmente dichiarato candidato l’ex primo ministro Silvio Berlusconi, ma nel fine settimana ha smesso di candidarsi alla presidenza. Il leader della Lega Matteo Salvini ha dichiarato lunedì che avrebbe offerto altri nomi di possibili candidati ad altri partiti. “In questo momento difficile, per l’Italia sarebbe pericoloso cercare un governo completamente nuovo, fermerebbe il Paese per alcuni giorni”, ha detto Salvini a proposito delle attuali ambizioni presidenziali del presidente del Consiglio.

1.009 elettori si riuniscono per l’elezione, che possono scrivere qualsiasi nome sulla scheda. Non esiste una lista ufficiale di candidati. Secondo gli analisti, le elezioni dureranno diversi giorni; il secondo turno potrebbe essere già martedì. Il presidente non può eleggere un presidente fino a dopo il terzo turno. Nei primi tre turni di votazione devono votare i due terzi dell’elettorato, dal quarto turno è sufficiente la maggioranza assoluta. La più lunga fu l’elezione presidenziale italiana del 1971, quando fu eletto dal 9 al 24 dicembre e proveniva dal 23° turno. Giovanni Leone fu poi eletto presidente.

Aroldo Ferrari

"Tipico comunicatore. Appassionato di Twitter esasperante e umile. Amante degli zombi. Fanatico del web sottilmente affascinante. Giocatore. Appassionato di birra professionista."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.